Let LifeInspireLet LoveSurpriseLet LaughterHealLet existencechallengeLet mysteryoverwhelm

Let Life

Inspire

YOU

Learn More

Let Love

Surprise

YOU

Learn More

Let Laughter

Heal

YOU

Learn More

Let existence

challenge

YOU

Let mystery

overwhelm

YOU

Piccioni alla mia finestra 2

Una mattina, aprendo la finestra, vidi che i due ovetti bianchi erano diventati due pulcini. Uno grigio chiaro, uno grigio scuro, uno un po’ più grande dell’altro.Alzarono la testina e mi guardarono. Erano vivi e attenti, ma inermi. Certamente in balia totale della vita.Ripensai al mio primo incontro con i loro genitori. E a tutte le volte che avevo dato un’occhiata al nido, accertandomi al tempo stesso che nessuno si fosse impigliato nella rete. Avevo notato che i due piccioni si agitavano al mio arrivo e quindi avevo preso l’abitudine di dare loro un segnale, emettendo il mio verso animale, in modo che potessero allontanarsi senza impanicarsi e restare incastrati. E avevo iniziato a dare loro ogni giorno una manciata di dal, per sancire la nostra “amicizia”. Per alcuni giorni dopo l’incidente non avevo nemmeno aperto la finestra, per non interferire, ma poi avevo sentito che era meglio, dopo tutto,

Read More »

Pigeons at my window 1

I don’t remember anymore which Covid month it was. Sometime between the 7th and 8th. It was certainly still raining … I went to the guest bathroom – downgraded to service bathroom due to the absence of guests during the lock-down and after – to fill the watering can, and from the open window I saw a pigeon trapped in the protective net. Due to the wind and the lack of maintenance – lock-down again – the net has holes through which pigeons enter to take shelter from the rain on a kind of balcony without railing of about 1.5 square meters . It wasn’t the first time this happened. The first time ever, I saw it too late and the pigeon died before I could do anything. From then on, I started to look out from that window at least once a day, to make sure no pigeon is

Read More »

Piccioni alla mia finestra 1

Non ricordo più quale mese del Covid fosse. Qualcosa tra il 7° e l’8°. Di certo pioveva ancora… Andai nel bagno degli ospiti, declassato a bagno di servizio dall’assenza di ospiti durante il lockdown e dopo, per riempire l’innaffiatoio e dalla finestra aperta vidi un piccione imprigliato nella rete protettiva. Causa il vento e l’assenza di manutenzione – sempre lockdown – ha delle falle da cui i piccioni entrano per stazionare al riparo dalla pioggiasu una specie di balconcino senza ringhiera di circa 1,5 mq. Non era la prima volta che accadeva. La prima volta in assoluto me n’ero accorta troppo tardi e il piccione era morto prima che potessi fare qualcosa. Da allora in poi mi affaccio almeno una volta al giorno per controllare che non ci sia nessuno intrappolato. Come le altre volte, mi armai di forbici e coraggio, scavalcai la finestra ed emettendo gli stessi suoni che

Read More »